logo



logo_FSE_new

LogoUnioneEuropea_new

logoregionecalabria

Ricerca

Calabria Etica Servizi

Servizi Calabria Etica

Segregazione Sociale

Logo Segregazione

IL VOLONTARIATO IN CALABRIA

Volontariato in Calabria

Home arrow La fondazione

La Fondazione

martedì, 26 marzo 2013

Calabria Etica è stata istituita dalla Regione Calabria, in attuazione dell'art. 18 bis della legge regionale n. 7/2001, non ha scopo di lucro neanche indiretto e si prefigge di realizzare finalità di solidarietà sociale, nel quadro delle politiche regionali e nel rispetto degli atti d’indirizzo della Regione Calabria.

In particolare si propone di:
1. favorire e valorizzare le famiglie con la promozione ed attuazione di iniziative che ne recuperino il ruolo fondamentaleall’internodella società;
2. promuovere la tutela dei diritti civili in particolare dei soggetti svantaggiati;
3. facilitare il finanziamento e sostentamento di persone fisiche e di famiglie in difficoltà economiche, nonchè delle imprese sociali e in generale degli enti no-profit impegnati nello svolgimento di servizi socialmente rilevanti e/o nell’inserimento nel mondo lavorativo di soggetti deboli e svantaggiati;
4. essere interlocutore della Regione Calabriain materia di politiche ed attività finalizzate al sociale, all’occupazione, allo sviluppo delle comunità locali;
5. ricercare soluzioni volte a costituire un sistema innovativo di “Welfare” fondato in misura crescente sull’imprenditorialità sociale e sulla partecipazione personale e responsabile dei cittadini favorendo anche la costituzione di una rete tra i soggetti che operano nel sociale in modo da ottenere sicuri vantaggi sinergici; 6. promuovere e diffondere i valori della solidarietà umana, dell’etica e della legalità.

La fondazione attua tali scopi attraverso:


a) l’elaborazione, promozione, coordinamento, attuazione di progetti, attività, iniziative che rivestano grande interesse sociale e che consentano di realizzare, anche tramite leorganizzazioni del terzo settore, il sostegno e la promozione delle famiglie, la solidarietà umana, la formazione di una coscienza civica, il progresso sociale, l’evoluzione ed il benessere dei cittadini, degli immigrati, dei calabresi emigrati e delle persone svantaggiate nel senso più lato;
b) attività finalizzata a favorire l’accesso al credito, anche mediante la costituzione di apposti fondi di garanzia, previa la stipula di apposite intese con istituti di credito, al fine di ridurre od abbattere gli interessi, per:
a) la soddisfazione di esigenze, bisogni e, comunque, per il sostenimento di spese finalizzate al miglioramento della qualità della vita di persone fisiche e famiglie in difficoltà, specialmente le più deboli e svantaggiate;
b) l’avvio di piccole imprese od il superamento di situazioni di criticità anche legate ad eventi criminosi;
c) la proposta, promozione, attuazione di progetti di iniziative imprenditoriali fondati sui valori della solidarietà, dell’accoglienza e della lotta all’emarginazione sociale anche attraverso interventi formativi che favoriscano lo sviluppo di una cultura d’impresa che consenta di creare opportunità di lavoro riducendo la disoccupazione; d) la creazione di relazioni con enti locali, con altre fondazioni, con associazioni, con il sistema imprenditoriale, creditizio e sindacale per il sostegno di politiche attive regionali del lavoro basate soprattutto sul “no profit” con particolare attenzione alle aree aventi i maggiori problemi occupazionali;
e) la costituzione di un patrimonio finalizzato alla realizzazione degli scopi istituzionali;
f) la raccolta diretta od indiretta di fondi da destinare ad iniziative attinenti agli scopi statutari;
g) la proposta di progetti di innovazioni legislative tendenti ad ampliare gli spazi di intervento delle organizzazioni che generano opportunità di lavoro senza perseguire fini di lucro;
h) la gestione di iniziative e/o azioni dell’Amministrazione regionale presso le sedi comunitarie o organismi nazionali e/o internazionali;
i) l’assistenza tecnica alla Regione Calabria per programmi e progetti di promozione e sviluppo sociale;
l) la concessione di contributi alle vittime della criminalità.

La Commissione Europea, con apposito provvedimento di ottobre 2010 della Direzione Generale Occupazione, Affari sociali e pari opportunità, ha riconosciuto la Fondazione Calabria Etica quale organismo “in house” della Regione Calabria. Il provvedimento scaturisce dalla approfondita istruttoria effettuata dalla Commissione per verificare se la Fondazione è in possesso di tutti i requisiti previsti dalla normativa comunitaria per poter essere considerata in house.


Free Joomla Templates by JoomlaShine.com